Quanto dura una chitarra elettrica?

Prima di acquistare una chitarra ci si può chiedere quanto durerà e per quanto tempo sarà possibile usarla. Ci sono molti fattori che influiscono sulla durata di una chitarra e non ci sono parametri fissi da tenere in considerazione per quanto riguarda questo specifico punto. Dipende innanzitutto dal tipo di chitarra, da quanto viene suonata e da come viene ”curata”.

Quanto dura una chitarra?

Le chitarre classiche e acustiche hanno una durata di circa 10 anni, mentre quelle elettriche hanno una durata ancora maggiore. Parliamo anche di circa 20-30 anni. I modelli più costosi, invece, possono durare anche molto di più. Alcuni modelli di chitarre elettriche degli anni ’50 e ’60 possono essere usate ancora oggi.

I fattori che determinano la durata di una chitarra

Ci sono diversi fattori che determinano la durata di una chitarra. La qualità dello strumento, per esempio, è uno degli elementi principali. Vi sono anche degli altri fattori che costituiscono aspetti negativi e che portano alla distruzione dello strumento.  Vi sono anche degli accorgimenti, pochi e semplici, che permettono di far durare più a lungo una chitarra e mantenere il livello di qualità più a lungo possibile, soprattutto per quanto riguarda il suono.

I fattori che fanno invecchiare una chitarra

La temperatura e l’umidità sono due nemici della chitarra. Le chitarre elettriche, per esempio, non devono assolutamente essere esposte in ambienti umidi poiché si potrebbero creare delle lesioni nelle parti meccaniche. La parte in legno, invece, essendo molto spessa e forte non ne risente.

Per quanto riguarda le chitarre acustiche e classiche, invece, gli sbalzi di temperatura e l’umidità, hanno un impatto decisamente maggiore. Il corpo di queste chitarre è formato da legno particolarmente sottile e questo le rende sicuramente molto più fragili e sensibili. Il calore, inoltre, può indebolire e deformare alcune parti dello strumento. Anche il suono potrebbe risentirne.

La chitarra, dunque, non andrebbe mai lasciata esposta a fonti di calore. Il sole, per esempio, potrebbe essere decisamente dannoso. Il calore penetra nelle lamiere e nei vetri ed essendo molto intenso potrebbe creare dei danni irreversibili.

La tensione delle corde

La tensione delle corde potrebbe creare dei danni alla chitarra. L’impatto potrebbe destabilizzare l’intera struttura. Il manico di molte chitarre, infatti, è dotato di una barriera interna che viene chiamata truss rod, che ha lla funzione di contrastare la tensione delle corde, appunto.

Bisogna stare attenti al fatto che il manico non si pieghi. Quando questo avviene la distanza delle corde e della tastiera tende a cambiare e il suono potrebbe risentirne negativamente.

Back to top
menu
sceltachitarre.it