Le migliori chitarre per la musica blues: prodotti, fasce di prezzo, opinioni

La chitarra è uno strumento che appartiene alla categoria dei cordofoni. E’ formata da 6 corde di diverso spessore. Quest’ultimi producono suoni di diversa altezza e accordi in varie tonalità. E’ quasi sempre presente, inoltre, il manico dove si trovano i tasti, che in genere sono 19. Questi indicano con precisione il punto sul quale premere per accorciare la corda o ottenere un certo suono. Esistono inoltre vari tipi di chitarra, quelli fondamentali sono la classica e l’elettrica. Quest’ultima categoria, nello specifico, appartiene agli elettrofoni ed è adatta a suonare generi musicali particolari come ad esempio il blues.

Il blues è un genere di canto definito nero-americano degli Stati Uniti. E’ costruito da una forma di tre versi di dodici battute, senza, però, l’esclusione di altri schemi. Per poter riprodurre questo suono è essenziale scegliere la tipologia di chitarra giusta e prendere in considerazione i vari modelli che sono presenti nel mondo del commercio. In questa guida tratteremo di come scegliere una chitarra adatta al blues.

Prima di prendere in considerazione qualsiasi altra chitarra va detto che per garantire un suono di blues bisognerà sicuramente acquistare una chitarra elettrica, un amplificatore ed infine un trasformatore. 

 

Alcuni tipi di chitarra per il blues: la Bluesshawk Deluxe

La Bluesshawk Deluxe è una delle chitarre più adatte a suonare il blues. E’ uno strumento alquanto complesso ma al tempo stesso completo. Presenta inoltre il  dummy coil ed è strutturato con VariTone. Il manico è in mogano e sovrapposto da un’impiallacciatura di grado AA. La tastiera è invece solitamente in palissandro. Sotto a quest’ultima si trova il dummy coil, un elemento che permette di ridurre i rumori in sottofondo, se abbinato con il pick up. L’intero strumento è caratterizzato da uno sbilanciamento preciso che permette di controllare i VariTone e regolarizzare. Questi possono essere eliminati agendo sul push true bypass.

Fender Stratocaster American Standard

La chitarra Fender Stratocaster American Standard è uno strumento perfetto per riprodurre un suono blues. Si tratta, nello specifico, di una chitarra elettrica. Si può adattare anche ad altri generi musicali come ad esempio il folk e il funk. Il suono risulta perfetto, flessibile e brillante. La chitarra non presenta una cassa armonica e produce effetti sonori molto originali. E’ uno strumento particolarmente scorrevole e ha una tastiera in acero. Il suono prodotto è molto simile alla Telecaster . I suoni intermedi, inoltre, sono prodotti con dei magneti adatti. E’ una chitarra perfetta per chi vuole iniziare a suonare il blues ed è alle prime armi.

Gibson Les Paul standard

Un altro modo per scegliere una chitarra per il blues è sicuramente acquistare una Gibson Les Paul standard. E’ molto simile alla Fender Stratocaster Standard ed ha anche la sua stessa valenza. Il manico può essere realizzato sia in mogano che in acero. Il corpo è esteticamente molto sottile. Nel corpo della chitarra viene inoltre incollato il manico con una tecnica denominata set-in. La tastiera è invece in palissandro e in acero.

Confronto tra chitarre di vario genere

Il design di una chitarra è molto importante e spesso influenza anche la postura, il modo di suonare e il comfort che normalmente dovrebbe garantire. La Stratocaster e la Telecaster, per esempio, richiedono più forza della Gibson, che hanno a loro volta un diapason più corto. Questo è dovuto principalmente alla lunghezza e alla tensione delle corde e influisce anche sul suono che è tipico di queste chitarre.

Caratteristiche di una chitarra elettrica

Il suono di una chitarra elettrica dipende quasi sempre dall’elettronica. Anche i pick up e i sistemi di amplificazione fanno la loro parte, ma minimamente rispetto all’elettronica sopracitata. E’ stato attestato che una stessa elettronica montata su legni differenti genera dei suoni e timbriche molto diverse. Il tipo di legno, infine, influisce anche sulle corde, rendendole più o meno armoniche e anche eventualmente arricchendole. Dunque si può affermare che legni diversi rendono diverse tonalità.

Esistono poi tre tipi di chitarre elettriche:

  • Solidbody – Il corpo è pieno formato da un blocco di legno che non presenta alcuna cavità
  • Hollowbody – E’ caratterizzata dalla cassa armonica cava, tagliata da due F. Questa forma ricorda quella di un arco e garantisce un suono più pieno e particolarmente caldo.
  • Semihollow  – Sono una via di mezzo tra le solidbody e le hollowbody. Queste chitarre elettriche presentano anche una forma più piccola con una cavità inferiore. Quest’aspetto permette senz’altro di ridurre i feedback, specie ad alto volume.

Varie tipologie di pick up

I pick up sono componenti importanti che trasformano le vibrazioni delle corde in impulsi elettrici. Queste inviano il segnale al sistema di amplificazione che produce così il suono. Esistono due tipologie principali di pick up:

  • I single Coil – Producono un suono molto nitido e cristallino che talvolta risulta tagliente su alcune armoniche
  • Gli Hambucker – Producono un suono più pieno e caldo, pastoso ma soprattutto meno definito e nitido.

Back to top
menu
sceltachitarre.it