Chitarra hawaiana: descrizione, caratteristiche dei prodotti, fasce di prezzo

La chitarra slide è definita anche chitarra Hawaiana ed ha origini remote nel tempo. Questo strumento proviene nello specifico dall’area medio orientale e dal nord Africa. La Vichitra Vina è uno degli strumenti a corde più vicino alla Slide, poiché è dotato di un manico e di una cassa di risonanza ricavata, nello specifico, da una zucca. Lo strumento musicale ha 7 corde e viene suonato senza l’aiuto di un plettro, ma con una sfera di vetro che fungerà da Slide, appunto. La chitarra è di grandi dimensioni e si suona in genere sulle ginocchia in senso orizzontale. Infine, possiamo dire che la chitarra hawaiana è usata molto da tante star internazionali e, proprio come le normali chitarre, si distingue tra acustica e elettrica.

Cos’è la chitarra hawaiana

La chitarra hawaiana, o chitarra Slide, è, dal punto di vista estetico, realizzata in legno. Presenta, come detto precedentemente, un manico molto lungo e una cassa di risonanza che viene di solito ricavata da una zucca. Non è difficile da suonare, in quanto non necessita neanche di un plettro. Dunque, ricapitolando quanto detto sino ad ora possiamo affermare che le caratteristiche di una chitarra hawaiana sono:

  • E’ costituita in legno
  • Ha il manico molto lungo
  • Possiede 7 corde
  • Ha una cassa di risonanza ricavata da una zucca

Le origini della chitarra hawaiana

Questa tipologia di chitarra appare per la prima volta alle Hawaii ai tempi delle importazioni da parte di spagnoli, portoghesi e messicani verso la fine dell’Ottocento. A scoprire le potenzialità di questo particolare strumento fu Joseph Kakuku, uno studente universitario. Quest’ultimo produsse accidentalmente il suono che produce lo Slide tramite l’effetto di scivolamento. Le corde vennero poi, successivamente, pizzicate in modo tale da realizzare quell’effetto che oggigiorno viene definito ”slide”.

Come si suona la chitarra Slide

Al contrario delle altre chitarre e di altri modelli, questa tipologia di chitarra si suona stando seduti, nello specifico con lo strumento appoggiato sulle ginocchia. Per suonarla si usano spesso le steel-bar o ton-bar, vale a dire delle barrette in acciaio. Le corde non vengono mai premute e i tasti presenti sul manico sono usati soltanto come riferimento per le note musicali.

Una chitarra hawaiana o slide può avere 7, 8 o 10 corde. Molti musicisti internazionali hanno deciso di usare questa tipologia di chitarra, come per esempio David Gilmour, Steve Howe e  Ben Harper. Dunque, riassumendo quanto detto sino ad ora possiamo affermare che:

  • La chitarra hawaiana si suona stando seduti
  • Per suonare lo strumento bisogna appoggiare la chitarra sulle gambe in senso orizzontale
  • Si suona utilizzando le steel-bar o ton-bar, delle barrette in acciaio.

I principali modelli di chitarra slide

Ci sono molti modelli di chitarra hawaiana, con numerose varianti. Una delle più importanti è quella che la vede distinta in base a due principali modelli:

  • Acustici
  • Elettrici

Il modello acustico è quello decisamente più semplice e ricorda molto la chitarra hawaiana denominata anche ukulele. La variante elettrica è, al contrario, decisamente più complessa da utilizzare ed è fornita di pick-up, così come tutte le altre chitarre elettriche.

Quando utilizzare una chitarra slide

La chitarra hawaiana va utilizzata principalmente da quei musicisti che necessitano, o a cui piace, un suono particolarmente trascinato prodotto dalla tecnica definita ”slide”. E’ un tipo di chitarra adatta, nello specifico, a chi già è esperto di musica, ai musicisti affermati e a coloro che necessitano o che hanno semplicemente voglia di cambiare stile per un po’. Se si è alle prime armi è assolutamente sconsigliato acquistare una chitarra hawaiana, anche perché non sono strumenti accessibili facilmente a tutti, specie se si vuole optare per un modello di un certo livello. Per iniziare, dunque, occorrerà scegliere un modello acustico, per poi, optare per un modello elettrico, come quasi con tutte le tipologie e i vari modelli di chitarre.

Cos’è l’ukulele e le principali caratteristiche

Una delle principali caratteristiche di suono dell’ukulele è sicuramente il forte attacco seguito da uno smorzamento molto veloce. L’ukulele è uno strumento di dimensioni molto piccole, così come anche il corpo e il manico. Esistono 5 versioni di questo strumento, in base alle dimensioni, alla lunghezza della tastiera e alla grandezza del corpo. In una scala dalla più piccola alla più alta si trovano:

  • Sopranino
  • Soprano
  • Concerto
  • Tenore
  • Baritono

Presenta, inoltre, quasi sempre, 4 corde singole, anche se esistono ancora modelli prodotti a 6 corde. Quest’ultimo modello citato è denonimato guitalele. La tecnica con la quale viene suonato viene denominata fingerstyle.

L’accordatura più comune è sol-do-mi-dol. L’hukulele è comunemente accordato con la musica delle hawaii, ma è stato spesso suonato da musicisti di altri generi musicali quali ad esempio rock e pop. Questo è avvenuto soprattutto grazie ad artisti britannici, ma soprattutto statunitensi. Oggigiorno ci sono molti gruppi che scelgono di utilizzare l’ukulele per i propri arrangiamenti.

L’hukulele è fatto di legno, anche se ci sono alcune varianti parzialmente o totalmente in plastica o altri materiali. Quelli più economici sono realizzati in legno laminato o compensato, quasi sempre in acero o mogano.

Back to top
menu
sceltachitarre.it